Apri il menu principale

Wikiquote β

Pruverbii siciliani

[A traduzzioni in talianu hè da rimpiazzà par una tradizzioni in corsu.]

A B C D E F G H I J L M N O P Q R S T U V W X Y Z

A

Accatta caru e vinni mircatu.
Compra prudutti di qualità e vendi a bon' prezzu
Accatta di quattru e vinni di ottu.
Acqua passata ùn macina mulinu.
Acqua passata ùn faci macinà u mulinu.
Iè inutile cca 'ntrizzi e fai cannola,u santu ié di mammuru e nun sura
Fare una cosa inutile come affannarsi con il trucco e le premure per una ragazza brutta: l'uomo diventa casto, di marmo e non si sconvolge.
All’acqua ccu lu panaru.
Fare una cosa inutile come andare alla sorgente col paniere di vimini.
A ligna senza corda
Fare una cosa inutile come andare a far legna senza portarsi una corda.
Amicu fausu è malu vicinu, ietta la petra e ammuccia la manu.
Il Falso amico è un cattivo vicino, che tira le pietre addosso, nascondendo la mano.
Amuri, biddizzi e dinari un si puonnu ammucciari
Amore bellezze e denaro non possono essere nascosti
Amuri ammuccia ogni difettu
L'amore nasconde ogni difettu
A petra offerta di n'amicu è comu un pumu.
Ciò che è offerto da un amico è sempre buono
Arraglia troia ca a mia m'annoia
Raglia pure scrofa perchè tanto mi sono stufato di te.
Arraspa ô tò amicu unni cci mancia.
Arvulu chi nun fa frutta, tagghialu dî radichi.
E' inutile mantere un albero (o una attività) che non fa frutti, conviene tagliarlo alla radice.
A tò amicu veru parracci chiaru.
Al tuo amico sincero, parla chiaramente
A tri parmi di lu me culu, cchi voli fari fà
A tre palmi (un palmo circa 25 centimetri) dal mio culo, faccia quel che vuole.
Au caru 'cattaci, au mercatu pensaci.
Compra cose di qualità e diffida da ciò che viene offerto a buon prezzo.
Per la traduzione in altre lingue vedi Wiktionary

B

C

Cu accatta abbisogna di cent'occhi; cu vinni d'unu sulu.
Cu è riccu d'amici è scarzu di guài.
Chi ha tanti amici passa pochi guai.
Cu' bedda voli appariri, tanti guai havi a patiri
Chi bella vuole apparire, tante sofferenze deve subire
Cu' asini caccia e fimmini cridi, faccia di paradisu nun ni vidi
Chi asini insegue e donne crede, non vedrà il paradiso
Cu amici e parenti, 'un accattari e 'un vinniri nenti
Con gli amici e i parenti non comperare e vendere niente
Cu' nesci, arrinesci
chi esce dal propio paese, trova fortuna
Casa senza omu, casa senza nomu
casa senza uomo, casa senza nome
Callia chiossa un fasciu di ligna, ni la ceminera, câ un arburo ni la foresta
é meglio avere poca legna nel camino (che riscalda) che un albero nella foresta (che non riscalda)
Chianta arburi 'mezzu la vigna, si nun pigli frutta cogli ligna
Fai del bene nella vita, se non raccogli sorrisi almeno fai felice la gente
Campana câ nun sona o primu toccu è surda
Se una donna non accetta la prima volta è inutile tentare
Chistu e nenti sunnu parenti
qualcosa di poco e niente sono parenti
Celu niettu un c’è paura di trona
con il cielo limpido non si teme temporale
Calati iuncu ca passa a china
inchinati (non ti spezzare, sopporta) giunco che passa la piena del torrente.
Cchiu scuru di menzannotti nun po fari
più buio di mezzanotte non può fare
Cu lu parmu e la gnutticatura
rendere con gli interessi
Cci mancanu 19 sordi ppi fari na lira
gli manca 19 centesimi per fare una lira (quindi non ha niente).
Cu avi un parrinu iavi u gnardinu
chi ha in famiglia un prete ha un giardino (è ricco)
Cu avi lingua passa lu mari
chi ha lingua attraversa il mare
Cu avi sordi campa filici e cu nunn'avi perdi l'amici
chi ha soldi vive felice chi non ne ha perde gli amici.
Cu avi dinari assà sempri cunta e cu iavi muglieri bieddri sempri canta
chi ha assai soldi sempre li conta, e chi ha la moglie bella sempre canta.
Cu ccu cani si curca, ccu pulici si leva
chi si corica coi cani si alza con le pulci.
Cu passa di banninu e nugnè arrubbatu, Mburnatardu nun c’è o iè malatu
se passi da "bannino" (territorio di Campobello) e non sei rapinato Mburnatardu (famoso brigante) non c'è o è ammalato.
Cu figliu di gattu è, surci piglia
chi è figlio del gatto acchiappa i topiCu paga avanti avanti, mangia pisci fitenti = chi paga prima, mangia pesci fetenti.
Cu è minchia carnalivari o cu cci va appriessu?
chi è stupido lo scemo o chi losegue?
Cu ti voli beni ti fa chianciri, e cu ti voli mali ti fa ridiri.
Cu voli a cristu si lu preia
chi vuole Cristo se lo preghi: chi ha bisogno di qualcosa... che si dia da fare!
Cu camina co zoppu all'annu zuppia
Chi cammina con lo zoppo entro l'anno zoppica anche lui; si dice di persona che affiancando una data persona in breve tempo ne avrà acquisito le medesime caratteristiche (negative!)

D

Doppu Natali ...lu friddu e la fami.
Dopo Natale ...il freddo e la fame
Donne e buoi dei paesi tuoi
Sposa la donna del tuo paese per capirla bene
Di na figlia centu nori
Di una figlia fa centu nore (si dice di colui che ha una sola figlia e la promette a cento persone e ne fa cento nuore)

Cu non ti cunusci ti catta caru Chi non ti conosce non sa' che soggetto sei e ne paghera' le conseguenze

E

F

G

H

I

I finnimi quarchi vota dicinu u veru, ma nun lu dicinu interu
Le donne talora dicono il vero, ma non lo dicono intero

J

K

L

Lu gilusu mori curnutu
U ghjilosu mori curnutu
Li difetti di la zita s'ammuccianu cu la doti
I difetti della fidanzata si nascondono con la dote
LI guai di la pignata li sapi la cucchiara
I guai di a pignatta un i sa chè a cughjara
L'acqua si ni va 'nta la pinnenza, l'amuri si ni va unni c'è spiranza
l'acqua scende lungi il pendio, l'ampre se va dove c'è speranza
Li corna su' cuomo li denti,duolinu quannu spuntanu, ma poi servino pi' mangiari
le corna sono come i denti, fanno male quando spuntano ma poi servono per mangiare (si dice di colui per convenienza finge di ignorare la relazione della moglie con una persona influente)
Lu sceccu porta la paglia e lu sceccu si la mangia
l'asino porta la paglia e l'asino la mangia (si dice di una persona egoista che produce qualche cosa e se la tiene per lui solo)
L'acqua do Seggiu 'a potta 'o Riina
Fare una cosa inutile: il fiume Seggio nel corso cambia nome diventando Riina poco più avanti

M

Mi cuntentu vidiri a me figghiu mortu abbasta ca viu a me nora scuntenta
Sarei contenta di veder morire mio figlio purchè veda mia nuora infelice
Muggheri onesta, trisoru ca resta
Moglie onesta, trisoru ca resta

N

Natali cu lu suli, Pasqua cu lu tuzzuni.
Natale col sole, Pasqua col tizzone.
Nuttata persa e figlia fimmina
La nottata é persa ed in più c'è nascita di bambina (dunque necessità della dote
Nuddu si pigghia si nun s'assumigghia
Nessuno si sposa se non si rassomoglia
Nun ladari la jurnata si nun scura la jurnata
Non lodare la giornata se non arriva la sera
Nun c'è sabato senza suli, nun c'è fimmina senza amuri
Non c'è sabato senza sole, non c'è donna senza amore
'na manu lava l'autra e tutti e dui lavanu la mascara
Una mano lava l'altra e tutte e due lavano la faccia
'Ncapu a lu Re c'è lu vicerè
paradosso siciliano..il re è lontano e il vicerè è vicino

O

o siccu o saccu
o niente oppure tutto (si dice di una persona che fa le cose senza giusta misura)

P

Q

Quannu l'amuri tuppulia, non lu lassari ammenzu la via
Quando l'amore bussa alla tua porta, non lo laciare in strada

R

S

Sciroccu chiaru e tramuntana scura, mettiti in mari senza paura.
Scirocco chiaro e tramontana scura, mettiti in mare senza paura.
Si fa accattari caru!
Si fa comprare a caro prezzo! Detto di persona che si rende disponibile dopo tante lusinghe

T

U

Unna maggiuri cé minuri cessa.
Dove maggiore c'è il minore è nulla.
Unni va lu sceccu va la cuda
si dice i due persone che vanno sempre insieme

V

W

X

Y

Z